La storia del condizionatore

Il condizionatore d’aria è una macchina termica in grado di abbassare o innalzare la temperatura dell’ambiente in cui si trova. Per ottenere questo risultato, sviluppa calore sensibile (positivo o negativo) che viene scambiato con un fluido, il quale messo a sua volta in circolazione cede tale calore ad un ambiente. Il primo apparecchio per il raffreddamento climatico dell’aria fu brevettato nel 1886 da Lewis Latimer. Nel  1911, lo statunitense, Willis Haviland Carrier sfruttò i passaggi di stato di un gas per ottenere una variazione sia positiva (“caldo”) sia negativa (“freddo”) del clima nell’ambiente circostante. Tuttavia lo scopo per cui venne implementato ed utilizzato tale sistema non era inizialmente quello di rinfrescare, ma di deumidificare l’aria. Carrier lavorava come ingegnere in una compagnia che forniva impianti industriali. Il metodo dell’evaporazione di un liquido a bassa temperatura di evaporazione era già conosciuto… Leggi Tutto

L’evoluzione della stampante

La stampante, unità di stampa o unità stampante, è una periferica di output del computer in grado di eseguire l’operazione di stampa su carta di dati scelti dall’utente.  Attraverso la stampante il computer è quindi in grado di trasferire immagini e/o testi su carta. L’impiego delle stampanti risale già a metà Ottocento; erano disponibili stampanti per imprimere su carta i segnali in Codice Morse del telegrafo. Tutte le stampanti sviluppate fino agli anni ottanta utilizzavano la tecnologia ad impatto, già sviluppata per le macchine da scrivere; i primi sistemi di videoscrittura erano praticamente costituiti da una stampante abbinata ad un computer dedicato. L’introduzione della tecnologia a matrice di aghi avvenne nel 1970 ad opera di Centronics, nome legato allo standard della porta parallela. Il numero limitato di aghi nei primi modelli produceva caratteri poco definiti e sbiaditi. L’introduzione della matrice… Leggi Tutto

I joystick da console

Il termine joystick è di derivazione inglese (letteralmente è composto dalla sintassi joy, “gioia”,e stick,”bastone”. La pronuncia italianizzata è “giòistik”, derivante dal nome della leva utilizzata per la guida di aeromobili, chiamata invece barra di comando.   Il joystick è una periferica che trasforma i movimenti di una leva manovrata dall’utente in una serie di segnali elettrici o elettronici che permettono di controllare un programma, un’apparecchiatura o un attuatore meccanico. Alla categoria dei joystick appartengono i joystick digitale, quando sono rilevate soltanto la direzione cardinale di inclinazione della leva, ed il joystick analogico, che rileva l’ampiezza dell’inclinazione.   L’impiego più conosciuto del joystick è da controller nei videogiochi per arcade, console o computer, e permette di muovere un personaggio, un oggetto o un cursore. Il joystick per console è composto dalla base di supporto, dalla leva di comando e di… Leggi Tutto

Droni militari

Il drone denominato anche UAV (Unmanned Air Vehicle) è un velivolo telecomandato a distanza da remoto sprovvisto quindi di pilota a bordo. Ormai ampiamente diffusi in diversi ambienti, sia lavorativi che ricreativi, i droni hanno avuto il loro primo riscontro nel campo bellico, definiti come droni militari. I droni militari sperimentati in campo bellico hanno avuto lo scopo di spiare, catturando immagini e video, e colpire i nemici a distanza, usati inoltre per trasporto, sorveglianza e ricognizione di attrezzature tra le quali anche armi letali; sottolineiamo che con le sofisticate e costanti tecnologie, in un ambito così finanziato dagli stati, l’estrema precisione nel colpire i bersagli è di altissima precisione anche nelle zone inaccessibili. I sistemi aerei senza equipaggio, adoperati in ambito bellico, svolgono un ruolo significativo nei conflitti e continuano ad attrarre un elevato grado di interesse da… Leggi Tutto

Come scegliere il trolley da cabina

Il miglior trolley da stiva deve presentare con alcune caratteristiche ben specifiche. Sappiamo che le compagnie low cost negli ultimi anni hanno incentivato le case produttrici a fornirci valigie adatte esclusivamente al trasporto a bordo. Se siete interessati ai trolley e alle loro caratteristiche vi consiglio di cliccare sul seguente link http://trolleymigliore.it. Ogni compagnia ha delle misure standard previste per i trolley bagaglio a mano, ma sostanzialmente sono molto simili. Ma cosa dobbiamo controllare principalmente prima di acquistare una valigia da cabina? In primis che le dimensioni del bagaglio siano accettate dalla compagnia prestabilita. Altrettanto importante sarà controllare la possibilità di compressione o espansione della valigia. Ci sono diversi modelli in commercio, e tutti dotati di specifiche caratteristiche, vantaggi e svantaggi. Principalmente fra i più comodi per essere portati in cabina ci sono sicuramente i trolley zaino in tessuto morbido.… Leggi Tutto